fbpx
Open Office come scaricare la suite completa

Open Office come scaricare la suite completa

Come usufruire di una suite gratuita per i file con le estensioni di Microsoft Office? Con Apache Open Office risolvi il problema

Spesso ci capita di voler utilizzare Microsoft Office oltre la scadenza del periodo di prova ma veniamo seriamente scoraggiati dai costi di abbonamento. Con il download di Open Office possiamo ovviare al problema riuscendo a leggere tutti i file del pacchetto office di Windows con programmi simili e molto intuitivi ( https://it.wikipedia.org/wiki/Apache_OpenOffice ).OpenOffice è una suite per ufficio completa, rilasciata con una licenza libera e Open Source che ne consente la distribuzione gratuita. Puoi leggere e scrivere file nei formati utilizzati dai prodotti più diffusi sul mercato e, a garanzia della futura accessibilità dei dati, nel formato open document, standard ISO. Nel pacchetto troverai anche la funzionalità di esportazione in formato PDF.

Negli anni si sono succedute varie versioni e adesso siamo arrivati alla edizione 4.1.6, scaricabile gratuitamente online.

Come installare Open Office

Una volta entrati sul browser e cercato “Apache Open Office / download gratis” la strada non è lunga per arrivare ad avere il pacchetto sul nostro PC. Al passo successivo vi verrà chiesto se scegliere di scaricare tramite Facebook o Google, e il nostro consiglio, che è sempre la soluzione migliore per la tutela dei dati, è di scegliere “download alternativo”. Così anonimamente potrete accedere al download dei file. Una volta scaricato l’installer basta fare doppio click e procedere avanti nell’istallazione. Più avanti dovrete semplicemente scegliere un nome utente e proseguire nella scelta fra istallazione o istallazione personalizzata (potete scegliere se installare solo dei singoli componenti). Le impostazioni possono essere modificate anche in seguito. Considerato che i programmi sono assolutamente fluidi e versatili, non appesantiscono i computer di recente produzione, potete quindi installare il pacchetto completo con le guide per poter scoprire meglio tutte le funzionalità.

Requisiti di sitema | Open Office

Ideale sia per un contesto privato che in azienda non ha particolari requisiti di sistema:

  • Windows XP, Windows 2003, Windows Vista, Windows 7, Windows 8, Windows 10
  • 1 GB di RAM (consigliato)
  • 650 Mb di spazio per installare i programmi su disco.
  • Risoluzione video di 1024 x 768 o superiore con almeno 256 colori.

Contattaci subito per un preventivo

4 + 9 =

IPhone XR:  nouvelles du monde Apple

IPhone XR: nouvelles du monde Apple

 

IPhone XR:

nouvelles du monde Apple

Pour les amoureux du monde Apple, la bonne nouvelle du 26 octobre est la sortie du nouvel IPhone XR. Vous pouvez considérer la version économique de ses prédécesseurs publiée le mois dernier (IPhone Xs et IPhone Xs Max) car il existe une différence de prix évidente. Les performances et la qualité continuent d’être excellentes, mais quelles sont les principales nouvelles?

iphone xr

Les nouvelles les plus importantes concernant les couleurs rappelant l’ancien modèle de l’IPhone 5C sont intéressantes: noir, blanc et rouge (couleurs standard), jaune, bleu et corail.

L’écran perd la qualité OLED et devient LCD et a une taille de 6,1 pouces, un croisement entre IPhone Xs (5.8) et IPhone Xs Max (6.5).

La caméra arrière continue d’être de 12 MP sans grand angle et sans téléobjectif, les 7 MP avant.

L’identité faciale pour le verrouillage de l’écran est conservée.

Il a une capacité d’étanchéité jusqu’à un mètre de hauteur et une durée totale de 30 minutes.

La capacité de mémoire est de 64 Go, 128 Go et 256 Go, contre 64 Go, 256 Go et 512 Go d’IPhone Xs et IPhone Xs Max.

iphone xr
Curiosité à propos de la caméra:

Heureusement sur l’iPhone XR, l’effet de flou de l’arrière-plan intervient de manière encore plus sophistiquée. Vous pouvez régler la profondeur de champ même après la prise de vue. Le mode portrait a évolué pour les selfies et la caméra TrueDepth génère une profondeur précise pour faire la mise au point sur les figures affichant davantage de détails pour une plus grande fidélité de l’image, même dans les zones peu éclairées.

Caractéristiques vidéo:

Vidéo générée en 4K, même en basse lumière plage dynamique étendue jusqu’à 30 images par seconde enregistrement sonore stéréo. Lecture stéréo avec une séparation plus large du son.

Pour plus d’informations, consultez le site Web Apple pour connaître les autres fonctionnalités relatives à l’écran, à l’appareil photo, à l’identification du visage, au toucher, à la stéréo, aux sons, au processeur et à l’application. Vous pouvez également comparer les smartphones.

https://www.apple.com/

Contattaci subito per un preventivo

15 + 3 =

I migliori tool per il web marketing.

I migliori tool per il web marketing.

Quali sono i migliori tool per fare web marketing?

I tool sono gli strumenti, gli utensili per la precisione, di cui ci si avvale nelle strategie di web marketing. Servono per analizzare e facilitare le attività del sito. Ce ne sono parecchi e sempre in aggiornamento, in questo articolo vi offriremo un elenco dei   5 migliori.

  1. YOAST SEO. Se come me, usi WordPress lo conoscere sicuramente perchè questo strumento rende la tua vita di writer sicuramente più facile! In pratica, ti suggerisce, passo dopo passo, come ottimizzare in ottica SEO il tuo articolo. Ti dice dove stai sbagliando e ti suggerisce come fare per migliorare. Si può usare per il tag H1 e per la meta description. La cosa straordinaria di questo strumento è che è facilissimo da usare. Funziona a semafori, quando è verde è tutto ok, quando è rosso devi lavorare su qualche aspetto dell’articolo.
  2. Mailchimp. Il mail marketing è ancora una delle strategie di marketing preferite dalle aziende che lavorano online. E’ il grande classico dei canali promozionali. Mailchimp è una piattaforma gratuita che offre delle mail precostituite a cui ti puoi attenere per la pubblicità da inviare ai tuoi clienti.tool
  3. Google analitycs Si meritava di essere il numero 1 della lista ma era troppo scontato! Possiamo dire che sia lo strumento essenziale per il web marketing, il must to have, perchè permette di sapere tutto ciò che succede nel tuo sito, chi lo visita e come. Potrete analizzare il vostro traffico, la frequenza di rimbalzo, i canali di accesso e avere informazioni sui vostri utenti. Con esso, in pratica potrete valutare le performance delle vostre strategie di web marketing, quindi capire dove migliorare, cosa vi ha portato conversioni o cosa no.
  4. Hootsuite  E’ chiaro ormai, che che la presenza sui social media sia importante tanto quanto avere un sito web. Questo strumento organizza i contenuti da postare su tutti social network da Twitter a Instagram, passando per Facebook. Fornisce, infatti, un quadro operativo unico dove è possibile organizzare tutti i post settimanali o anche mensile da usare sui social.
  5. Social media metrics Collegato al tool precedente vi permette di valutare le performance delle vostre campagne social

Per fare web marketing non si prescindere da questi tool perchè servono a conoscere i dati generati dal traffico di un sito e rendono il lavoro molto più facile e sistematico.

Contattaci subito per un preventivo

8 + 11 =

Piattaforme e commerce

Piattaforme e commerce

Cosa sono le piattaforme e commerce e come funzionano

Le piattaforme e commerce rappresentano il primo passo fondamentale per implementare un sito di vendita online di successo. Sebbene siano tante ed ulteriori le considerazioni e i fattori di cui tenere conto per pianifacare una strategia e-commerce vincente, la selezione di  una tra le diverse piattaforme e-commerce è forse quella più alla base ( ma non per questo di minore rilevanza, anzi).

Le piattaforme e commerce mettono a disposizione importanti strumenti di controllo per personalizzare l’aspetto e lo stile grafico del negozio. Inoltre offrono un ventaglio di opzioni di configurazione accessibili a tutti che le rendono personalizzabili e costantemente aggiornabili.

Molti danno questa scelta come qualcosa di scontato, anche se in realtà non ne conoscono a fondo le caratteristiche peculiari. Andiamo più nel dettaglio

 

Piattaforme e commerce – La guida aggiornata per il tuo business

 

Le piattaforme per fare e-commerce sono di 3 tipologie:

Piattaforme e-commerce open-source
Le soluzioni open source sono di gran lunga le più utilizzate. L’open source, infatti, porta con sè innumerevoli vantaggi. La caratteristica è che il codice del sito è accessibile a chiunque e chiunque può modificarlo per adattarlo alle proprie esigenze ed usarlo senza alcun tipo di vincolo. Questo modo di approcciarsi allo sviluppo dei software permette di avere a disposizione un programma dalle potenzialità praticamente illimitate. Intorno ad esso si creano comunità di persone che supportano tutte le fasi di sviluppo, dalla concreta scrittura del codice alla redazione dei manuali d’uso. Quindi flessibilità, supporto e libertà

Piattaforme e-commerce closed-source
Le modalità di erogazione dei software per l’ecommerce closed source sono varie ma tutte hanno in comune l’indisponibilità del codice sorgente del programma. Q uesto si traduce nell’impossibilità di gestire autonomamente e al meglio il negozio e nell’essere legati  a chi ti fornisce il software per qualsiasi esigenza

Piattaforme e-commerce SaaS – Software as a Service
Le piattaforme SaaS  sono gestite interamente dall’azienda che le eroga, e ciò che devi fare è semplicemente caricare i prodotti e provvedere alle configurazioni di base come spedizioni, pagamenti, contatti, email transazionali. Alcuni di questi software vengono offerti con piani di prezzo freemium: fino a certe soglie (numero di prodotti, numero di ordini, numero di clienti) sono gratuiti. Una volta superate, si comincia a pagare il canone mensile che cresce con l’aumentare dei volumi. Altri, invece, offrono precedentemente un periodo di prova gratuito a cui segue il canone regolare. Può essere prevista una commissione sulle vendite

Se vuoi approfondire > https://www.nardoniweb.com/contatti

 

Hai ancora dei dubbi? Vuoi altri consigli?

 

lowSiamo disposti a darteli gratuitamente, scambiamoci informazioni, parliamo dei tuoi progetti, analizziamo le opportunità insieme senza impegno
> https://www.nardoniweb.com/contatti

piattaforme e commerce web internet online guida migliore migliori gratis gratuita gratuite pagina vetrina sito

Che tu sia un imprenditore, un libero professionista o un privato, il consiglio migliore che possa darti è rivolgerti a persone esperte che lavorano in questo campo da anni e mettono la loro conoscenza a disposizione di privati e imprese a costi vantaggiosissimi: Nardoniweb è la web agency di Firenze leader nel settore.

Contattaci subito per un preventivo

15 + 13 =

Cos’è il marketing predittivo?

Cos’è il marketing predittivo?

Il Marketing predittivo è l’insieme delle strategie di marketing che hanno lo scopo di accumulare le notizie, i dati e gli elementi su quello che i clienti vogliono, così da riuscire ad anticipare “predire” quello che vorranno, fornendo e consigliando nuovi prodotti e servizi.
È una strategia quella del Marketing predittivo che aiuta le aziende a stare sempre più focalizzate sui propri clienti, si basa su algoritmi capaci di analizzare il comportamento dei visitatori e le abitudini dei consumatori partendo da dati forniti attraverso vari supporti (CRM, DMP, analisi di tracking cross device, analytics, ecc.).

Quali sono i risultati che si possono ottenere con il Marketing predittivo?

Il Marketing predittivo come abbiamo già detto permette di predire quali saranno i bisogni dei nostri clienti.
I risultati che si possono ottenere con questa strategia di Marketing Predittivo sono essenzialmente di due tipi:
– Nel pre-vendita,aiutando le aziende a fornire ai clienti dei prodotti che sono realmente richiesti;
– Nel post-vendita invece perché permette di offrire un servizio di customer care ed assistenza ai clienti realmente funzionale e centrato sui consumatori finali e sui loro bisogni.
Il Marketing Predittivo è una branca del marketing ancora sperimentale, pertanto le strategie operative risultano in continua evoluzione. Si tratta comunque di un’ottima occasione di miglioramento tanto per le grandi organizzazioni culturali quanto per gli artisti ed autori indipendenti.

Perché e Quando utilizzarlo?

Se siete un’azienda e avete un volume d’affari importante, allora questo strumento può essere molto valido.

L’obiettivo è quello di riuscire a vendere in modo più intelligente il prodotto giusto al cliente giusto e nel momento giusto.

In questo si possono aumentare le vendite con offerte personalizzate e focalizzate sulle esigenze e sui bisogni dei vostri clienti.Cos'è il marketing predittivo?

Contattaci subito per un preventivo

4 + 9 =

Come creare un e-commerce

Come creare un e-commerce

Suggerimenti e consigli per creare un e-commerce.

Se stai leggendo questo articolo, hai sicuramente sentito parlare dell’e-commerce e vuoi aprirne uno ma non sai come fare. Qui, ti darò alcuni saggi consigli per il tuo cammino nel grande mondo del web.

Scegli con o senza magazzino

Devi avere le idee chiare su cosa vuoi fare, vendere prodotti tuoi o fare da intermediario?. Ecco le due scelte possibili:

  • Senza magazzino. Esiste un sistema che si chiama  dropshipping. Questa è una tipologia di vendita che ti permette di avvalerti di un grossista o produttore a cui inviare l’ordine ricevuto. In questo modo puoi non avere un magazzino, togliendo così molti costi di gestione e il rischio d’impresa di avere una quantità di prodotti che possono rimanere invenduti. Senza magazzino, il tuo sito fa da intermediario e il tuo compito è quello di trovare clienti.
  • Con magazzino . Ovviamente dovrai avvalerti di una scorta del prodotto che vuoi vendere ed un posto dove tenerlo. Questo funziona se sei già il produttore.
e-commerceTrova la tua nicchia

Anche questa è una scelta difficile e importante prima di iniziare. Per farsi spazio tra i giganti del web come Amazon, solo per citarne uno, è necessario chiarire subito a chi si rivolge il prodotto che state vendendo e crearsi una propria nicchia. Essere specializzati e unici nel settore porta sicuramente clienti. Un sito di vendita on-line ha senso se si vende qualcosa che è difficilmente trovabile da altre parti. Un prodotto unico e raro.

Per esempio, un artigiano che crea borse di design, con un particolare tipo di pelle, ha una suo settore specifico.

Scegli le immagini

Le immagini del prodotto che vendi sono fondamentali perchè sono la prima cosa che attira l’attenzione dell’utente. Quindi:

  • devi possedere la licenza delle immagini che pubblichi. Più sono personali e originali e meglio è. Certo si possono scaricare le immagini gratis dai siti con pixabay ma non è la stessa cosa.
  • considera i colori.  Il prodotto che vendi a chi è destinato? Bambini? Usa colori tenui, come il giallo. Adulti ? il rosso deve essere il colore prediletto per gli acquisti veloci.,  Il blu è il colore dell’affidabilità, della calma.

A questo punto, il consiglio migliore che possa darti è di cercare una web agency come la nostra e spiegarci il tuo progetto, che avrai già in mente grazie ai consigli che ti ho dato sopra.

Contattaci subito per un preventivo

5 + 7 =

Call Now Button
Open chat