fbpx
Landing page efficace, come crearla

Landing page efficace, come crearla

Creare una landing page efficace: strategie, consigli, ottimizzazione.

Per creare una landing page efficace dobbiamo innanzitutto avere chiaro che cos’è.

Le “pagine di atterraggio” traducendo letteralmente non sono sezioni del tuo sito ma sono in realtà delle pagine più semplici e prive di distrazioni con al loro interno dei contenuti specifici.

In pratica sono uno strumento per canalizzare i visitatori che vengono da Google (solitamente AdWords), da Facebook o da campagne di e-mail marketing, e si pongono l’obiettivo della trasformazione dei contatti in lead (lead generation).

Con il termine lead, si definisce un potenziale cliente interessato ad un prodotto/servizio offerto da un brand col quale entra in contatto. Facendo lasciare dei dati attraverso la compilazione di un form, l’iscrizione ad una newsletter, la partecipazione ad un contest ecc… si ottengono contatti da trasformare poi in clienti con una vendita finale. Tutto questo è al centro di una strategia di inbound marketing https://www.nardoniweb.com/inbound-marketing-e-landing-page/.

La landing page efficace

La generazione di lead infatti si ha solo con il giusto approccio al visitatore/potenziale cliente. Non si può prescindere dunque da una corretta costruzione della landing page attraverso alcuni punti focali.

landing page efficace

  • Crea un titolo attraente. L’appeal di una landing page parte dalla capacità di attrarre attenzione con un titolo vincente e ben orientato verso il tuo potenziale target.
  • Usa un sottotitolo per introdurre l’argomento di cui intendi parlare nella pagina.
  • Usa testi brevi e incisivi coerenti con titolo e sottotitolo.
  • Credibilità. Quando ci approcciamo da clienti a un qualsiasi prodotto/servizio ci accertiamo sempre dell’affidabilità di chi ce lo propone. Non mancare di risultare autorevole in modo da suscitare interesse in chi ti ha cercato. Inserisci dunque anche certificazioni che attestano la serietà dell’azienda o della persona che sta dietro al prodotto/servizio.
  • Inserisci i dati aziendali. La trasparenza è alla base della fiducia.
  • Suscita emozioni e senso di appartenenza con un testo coinvolgente e non “freddo”. Tutti vogliono migliorare la propria vita e saper indicare come farlo ti pone in una posizione di forza rispetto a chi legge.
  • Pagina responsive. La landing page per essere efficace al 100% deve essere responsive e quindi ben leggibile da qualsiasi tipo di dispositivo.

Ottimizzazione

Ottimizza e testa la prima bozza di landing page. Non dimenticarti di continuare il lavoro analizzando i dati di chi ti segue. L’ottimizzazione chiede un pò di tempo, sia dal punto grafico, che del testo. Una volta capito bene anche il profilo dei tuoi visitatori puoi targettizare al meglio il messaggio contenuto nella pagina.

 

Contattaci subito per un preventivo

5 + 1 =

Creare una landing page che converta in 5 mosse

Creare una landing page che converta in 5 mosse

Quanto è importante per il tuo business creare una landing page di successo che converta? Quali mosse seguire per generare lead e aumentare i tuoi contatti?

 

Uno dei punti principali per il successo di una campagna di web marketing è la creazione di un’efficace landing page che converta gli utenti in lead, quindi da semplici visitatori a potenziali clienti interessati ai tuoi servizi.

Bisogna infatti tenere conto che è importante attuare le migliori strategie per portare traffico sul proprio sito, ma è necessario anche far sì che una buona percentuale di utenti che atterra sulla nostra pagina converta, compia quindi un’azione che mostri interesse verso il nostro prodotto/servizio. Un landing page di successo gioca un ruolo fondamentale per raggiungere questo obiettivo.
Approfondiamo il tema e vediamo quali sono gli elementi strategici da considerare.

Le 5 mosse per una landing page che converta

 

Il titolo

Il titolo è il primo elemento che viene visualizzato dall’utente e ricopre un ruolo molto importante. In una manciata di parole deve contenere il messaggio principale e allo stesso tempo catturare l’ attenzione del lettore. Deve essere chiaro e immediato, non troppo lungo e facilmente comprensibile. L’ideale sarebbe comunicare già nel titolo i benefici del prodotto/servizio offerto.

 

La descrizione

La descrizione approfondisce il messaggio ed evidenzia nel dettaglio i vantaggi legati al nostro prodotto/servizio. Per favorire l’aumento dei lead è utile scrivere un messaggio semplice e poco articolato, completo di tutte le informazioni utili. Si consiglia quindi di non scrivere testi molto lunghi con troppe subordinate, ma frasi brevi e concise per evitare che l’utente faccia confusione e abbandoni la pagina.

 

La call to action

Una call to action accattivante è sinonimo di landing page che converte. Il pulsante deve spiccare rispetto al resto dei contenuti e invogliare l’utente a compiere l’azione. L’ideale sarebbe utilizzare un verbo “positivo” per il lettore. Ad esempio le espressioni quali Scarica gratuitamente o Iscriviti sono più efficaci di altre più “passive” e “pretenziose” come Inviaci i tuoi dati.

 

Il form

Fondamentale per ottenere una landing page che converta è la struttura del form. Il numero di conversioni è inversamente proporzionale al numero di dati richiesti nel form di compilazione. E’ quindi necessario eliminare i campi superflui e lasciare solo quelli strettamente necessari (di solito nominativo e indirizzo mail).

 

Landing page responsive

Siamo negli anni del mobile e la maggior parte del traffico della rete arriva dai telefoni cellulari. La prima regola è creare una landing page responsive per non perdere un gran numero di possibili clienti che si connette da telefono cellulare.

 

Creare una landing page che converta non è un’impresa ardua, ma ci sono una serie di mosse strategiche da attuare e fattori da non sottovalutare.
Considerate preziosi i suggerimenti dell’articolo e se desiderate una consulenza da parte di professionisti non esitate a contattarci compilando il seguente form:

Contattaci subito per un preventivo

4 + 15 =

Lead generation: cos’è un lead online?

Lead generation: cos’è un lead online?

La lead generation è una strategia di marketing molto efficace che ha l’obiettivo di acquisire e generare contatti per il proprio brand.

La Lead generation consente a qualsiasi azienda la mette in atto di generare potenziali contatti, attirando persone realmente interessato a ciò che viene offerto.

Cos’è un lead? Con questo termine intendiamo proprio un’informazione (numeri di telefono, mail) utili ai fini di una vendita o per allargare la cerchia dei propri clienti. Con il termine “generation“, invece, ci si riferisce al processo di produrre ed incrementare qualcosa

Questa strategia si posiziona in una fase intermedia del processo di Inbound Marketing che riguarda tutte le azioni messe in atto per far sì che non sia l’azienda, attraverso messaggi pubblicitari, a cercare clienti; ma che siano i clienti stessi a cercare l’azienda perché realmente interessati ed in modo da costruire con loro relazioni durature.

Il processo di lead generation è ben descritto dal cosiddetto funnel: un modello concettuale utilizzato per guidare il procedimento di acquisizione di nuovi clienti.

funnel marketing, lead generation

funnel marketing, lead generation

Il funnel, o imbuto, presenta una parte alta (Top of the Funnel), una parte centrale (Middle of the funnel) ed una parte bassa (Bottom of the funnel). Ai vari livelli vengono adottate strategie diverse in modo da velocizzare ed ottimizzare il processo che condurrà dei visitatori a diventare contatti e, infine, clienti.

 

 

Infatti, un tipico lead generation funnel vede 3 fasi:

  1. Attrarre
  2. Convertire
  3. Educare

Prima fase: attrarre

Si tratta di portare la maggior quantità possibile di traffico nella parte alta del funnel grazie, in genere, a strategie di inbound marketing (pay per click, advertising, blog, social network, SEO e content marketing, passaparola, email marketing, pop-up, pubblicità ecc.). La lead generation inizia con l’attrarre visitatori da poi convertire in lead.

Seconda fase: convertire

Il secondo passo consiste nel riuscire a far sì che il visitatore rilasci nominativo ed alcuni dati in cambio di un contenuto che per lui abbia valore (download di un e-book, video ecc).

La strategia che risulta essere la più efficace in questa fase è la Lead magnet: è un regalo che può consistere in un podcast, coupon, e-book, video, un qualsiasi oggetto multimediale da scaricare.

E’ opportuno poi creare una call-to-action (CTA) per ciascun lead magnet che rimandi ad una landing page (leggi questo articolo per saperne di più). Questa pagina deve contenere un contact form per la raccolta delle informazioni ed una thank you page.

Ovviamente, non tutti i lead ottenuti passeranno alla fase successiva divenendo clienti. Per cui il prossimo passo per un’azienda sarà quello di classificare i potenziali clienti attraverso la cosiddetta metodologia del Lead scoring: attribuire un punteggio rappresentativo del valore che ogni lead ha per l’azienda.

Terza fase: educare

La fase numero 3 consiste nell’educare il lead, cioè nello stabilire un contatto con l’utente per potere instaurare fiducia e orientarne la scelta. Questo processo è noto come Lead nurturing. I principali strumenti utilizzati in questa fase sono:

  • email marketing
  • whatsapp marketing
  • social network
  • Google Ads

Tecniche per la strategia di Lead generation

La tua strategia di lead generation può utilizzare tanti strumenti diversi a seconda delle singolari necessità:

  • blog aziendale: business blog è uno strumento di vendita eccezionale che consente di fare content marketing facendosi trovare dai lead invece che cercarli sul web. Leggi questo articolo per saperne di più.
  • pulsanti social sul sito e sul blog aziendale: la condivisione ed il passaparola sono fondamentali per aumentare la fiducia e notorietà.
  • newsletter: ottimo strumento per scoprire se i contenuti condivisi sul web sono apprezzati dal pubblico a cui ti rivolgi.
  • webinar: conferenza online che permette di affrontare un argomento che riguarda il settore specifico di cui ti occupi e dare informazioni al tuo pubblico.

Contattaci subito per un preventivo

2 + 5 =

Creare una landing page che converta in 5 mosse

Landing page: migliora il tuo business

La landing page è una pagina web di atterraggio dove gli utenti arrivano per compiere determinate azioni: da acquistare a guardare un video.

La landing page è un tassello fondamentale per ogni attività di digital marketing online ed è una delle migliori soluzioni quando si tratta di raccogliere dati per conoscere gli utenti con il risultato di migliorare la conversione da visitatori a clienti. E’ una pagina fatta ad hoc per campagne pubblicitarie e che definisce il traffico preciso generato sul canale.

Una landing page contiene almeno due elementi ben precisi:

  1. un contenuto gratuito fruibile dagli utenti
  2. una forma di raccolta dati da compilare in cambio del contenuto offerto (mail, nome ecc.)

Qual è la differenza con una qualsiasi pagina web? Semplice: una landing page ha come unico obiettivo quello di convertire i visitatori in Leads attraverso le informazioni che loro stessi decideranno di lasciare (quando viene offerto un contenuto senza ricevere in cambio informazioni di contatto non siamo in presenza di una landing page e non aumenta il numero di conversioni).

Un processo di conversione inizia sempre con una Call-To-Action (CTA), cioè una “chiamata all’azione” che invita il visitatore a compiere una data azione,ad esempio “scarica il video” o “visualizza la demo” ecc.

L’utente, cliccando sulla CTA, sarà automaticamente dirottato su una landing page che contiene necessariamente un form di contatto in cui inserirà i dati. Una volta compilati, all’utente apparirà una Thank You Page (“pagina di ringraziamento”) dalla quale potrà scaricare il contenuto.

Ma che tipo di contenuto può valerei i dati dei visitatori? Ciò che l’azienda offre agli utenti deve essere in linea con i loro interessi e ricerche.

Come ottimizzare una landing page

  • Elimina il menù di navigazione. Questo serve per limitare al massimo le distrazioni per il visitatore perché non deve prendere altre direzioni se non quella della compilazione dei dati.
  • Chiarezza e brevità. L’utente non deve capire ciò che sta facendo: lo sa già! Sulla landing page occorre essere brevi e chiari in modo da convogliare gli utenti sul form contatti e non confonderlo. Lo stesso form non deve essere pesate: richiedi solo i dati necessari. Form lunghi rischiano di far abbandonare il processo di conversione e perdere l’attenzione dei visitatori.
    Anche il design della pagina deve essere chiaro: se risulta poco piacevole può essere motivo di risultati inefficaci al nostro obiettivo.
  • Coerenza e rilevanza: il contenuto offerto deve essere idoneo ed in linea con le ricerche e gli interessi degli utenti. Se nella CTA hai catturato la loro attenzione parlando di legni per mensole, anche il contenuto sulla landing page deve essere tale (non offrire un e-book di guida all’acquisto del legno).
  • Condivisione sui Social. Inserisci le icone dei Social per permettere all’utente di condividere la landing page per aumentare il numero di possibili contatti.

Perché creare una landing page?

Si tratta del modo più semplice per generare lead. Si riducono gli sforzi e spese necessarie per ottenere nuovi lead perché far convergere il traffico proveniente da social, mail e ricerche su browser sulla propria homepage significa ridurre il tasso di conversione e, quindi, disperdere le lead.
Una landing page efficace, invece, intercetta il bisogno specifico degli utenti e limita la dispersione.

Inoltre, grazie a questa pagina potrai raccogliere informazioni su potenziali clienti. Non solo i dati sono utili sul momento, ma anche per analizzarli: potrai capire chi sono i tuoi visitatori e quali tra questi sono più propensi a convertire.

Poi, una volta ottenuti i dati grazie alla nostra pagina, l’azienda lavorerà su come invogliare gli utenti all’acquisto di materiale pertinente alle loro ricerche. Potrai:

  • vendere nuovi prodotti o servizi
  • generare iscrizioni
  • promuovere webinar
  • ottenere pre-ordini
  • lanciare prodotti e tante altre attività.

Contattaci subito per un preventivo

3 + 5 =

Call Now Button
Open chat