Come scaricare CCleaner: pulizia per il tuo pc

Come scaricare CCleaner: pulizia per il tuo pc

CCleaner è il programma più utilizzato al mondo per mantenere pulito il proprio computer e per molte altre funzioni. Ecco una breve guida per la sua installazione ed utilizzo.

Ccleaner è conosciuto soprattutto per l’eliminazione di file superflui dal pc, ma le sue funzionalità sono molte altre. Può, ad esempio, cancellare file doppioni, o correggere gli errori del sistema o, ancora, può disattivare l’esecuzione automatica dei software all’avvio del sistema.

La versatilità di questo programma sta anche nel fatto che è disponibile per Windows, ma anche per Mac e, addirittura, per Android, dove aiuta molto a liberare memoria negli smartphone.

Per Windows, CCleaner è disponbile in ben 3 versioni:

  • La versione gratuita possiede le funzioni base.
  • La versione “Professional”, con costo di 19,95 euro, include alcune funzioni extra, come il monitoraggio dei file spazzatura e la pulizia automatica del disco.
  • Infine, esiste una versione chiamata “Professional Plus”, con costo 39,95 euro, a cui a tutte le funzioni della seconda versione aggiunge la frammentazione del disco, il recupero dei file cancellati e l’analisi dei componenti hardware del computer.

Per scaricare la versione Free di CCleaner basta collegarsi sul sito ufficiale e cliccare su “Scarica gratuito” e poi su CCleaner.com sotto la colonna Free. A download ultimato apri il file ccsetupexx.exe, seleziona la lingua e poi clicca su “Avvia CCleaner”.

Una volta aperta l’applicazione, puoi cancellare subito i file inutili presenti sul tuo pc andando sulla scheda “Pulizia” e premendo “Avvia pulizia”.

Se invece vuoi analizzare il disco e sapere quanto spazio puoi liberare senza cancellare i file, premi invece su “Analizza”.

Come già accennato, con CCleaner possiamo analizzare e riparare errori presenti nel registro di Windows che possono portare al rallentamento o malfunzionamento di alcune applicazioni. Per fare ciò, selezione “Registro” e premi su “Trova problemi”. Dopodiché fai clic su “Ripara selezionati”. Rispondi Sì all’avviso che comparirà in modo da salvare una copia del registro di Windows prima di ripararlo così potrai ripristinare la versione originaria.

Se vuoi invece disinstallare dei programmi con CCleaner, clicca su “Disinstallazione”, scegli il nome del programma che vuoi rimuovere e premi “Disinstalla”.

Per cercare file doppioni, clicca su “Ricerca duplicati”, imposta i criteri secondo cui vuoi cercare file uguali e premi “Ricerca”. Al termine dell’operazione, potrai scegliere quali file tenere e quali invece eliminare.

Una funzione che può essere utile è quella chiamata “bonifica Drive” che consente di formattare un hard disk in modo sicuro evitando l recupero dei dati con software adatti.

Se possiedi un Mac, la versione base è gratuita, mentre quella Pro costa 19.95 euro. Per scaricare la versione Free collegati al sito https://www.ccleaner.com/ccleaner-mac e clicca su “Free download”. Al termine, apri il dmg che contiene CCleaner, trascina l’icone nella cartella applicazioni di MacOS e avvialo con un doppio clic.

Dopodiché l’utilizzo di CCleaner è molto simile alla versione per Windows. Per cancellare file inutili vai sulla scheda “Cleaner”, seleziona gli elementi e premi su “Run Cleaner”. Se invece vuoi avviare la scansione dei file superflui senza eliminarli, premi su “Analyze”.

CCleaner possiede anche una funzione di bonifica dei dischi, nota come “Erase free space”. Questa permette di formattare le unità rendendo irrecuperabili i dati presenti su di esse.

Anche per smartphone Android esiste un’applicazione CCleaner. Se hai bisogno di liberare spazio sul tuo telefono o tablet, con questa applicazione potrai eliminare i file inutili (come cache, cronologie). Potrai anche disinstallare le app in serie e, con la versione a pagamento, potrai programmare una pulizia automatica della memoria.

Per scaricare CCleaner su un Android basta aprire Google Play Store, cercare l’app e installarla. Al termine del download, avvia CCleaner e clicca su “Analizza” per scansionare il dispositivo. A questo punto basta selezionare i file che vuoi eliminare (facendo attenzione alle impostazioni di default) e premere “Pulisci”.

Contattaci subito per un preventivo

11 + 2 =

A quale traduttore affidarsi?

A quale traduttore affidarsi?

E’ facile trovarsi in difficoltà con testi in lingua straniera. Tantissimi tipi di traduttore vengono in nostro aiuto: applicazioni da scaricare e servizi online.

Chi di noi non si è affidato ad un traduttore per capire il significato di una frase o termine in una lingua straniera? Strumento utilissimo, sono state sviluppate molte applicazioni tanto che è difficile poter crearne una classifica e decretare un vincitore. Per questo possiamo consigliare le più utili a nostro avviso in base alle loro funzionalità.

Iniziamo subito con un traduttore per sistemi Windows. Si tratta di QTranslate: è gratuito e permette di tradurre il testo selezionato premendo una combinazione sulla tastiera del pc. Si affida i migliori servizi disponibili online, come Google Translate e Babylon e per questo motivo occorre sempre connessione internet per il suo utilizzo.

Per scaricare QTranslate basta collegarsi sul suo sito e cliccare su “Download the latest version of QTranslate”. A scaricamento ultimato, apri il file e clicca su “I Agree” e “Install”. Dopodiché l’applicazione sarà pronta all’utilizzo: seleziona il testo che vuoi tradurre e premi sulla tastiera Ctrl+Q. Ed ecco qua la traduzione.

Se possiedi invece un Mac puoi affidarti a InstantTranslate. E’ a pagamento, con costo di 0,99 euro, ma con un semplice clic di tradurre ciò che vuoi.

Per installarlo, collegati al sito con questo link. Premi su “Visualizza nel Mac App Store”. Fai clic poi su “Ottieni/Installa l’app”, digita la psw del tuo ID Apple ed accedi.

Avvia InstantTranslate ed imposta l’italiano come lingua di destinazione cliccando su “Settings” e poi su “Translate to language”. Dopodiché seleziona il testo che vuoi tradurre, fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli “InstantTranslate”.

Se non vuoi scaricare nessuna applicazione sul tuo computer, ci sono tantissimi traduttori online sul browser. I più famosi, efficaci e precisi sono: Google Traduttore, Bing Traduttore, Babylon Online Translator e WordReference.

Google Traduttore è forse il più famoso in assoluto. Traduce parole e frasi in tutte le principali lingue del mondo. Pecca alcune volte di precisione, ma è sempre in continuo aggiornamento anche grazie agli stessi utenti che possono segnalare termini migliori. Per usufruire di questo traduttore collegati sulla sua pagina, incolla o digita il testo che vuoi tradurre e premi su “Traduci” dopo aver selezionato la lingua di destinazione.

Bing è il vero competitore di Google. Ha infatti le stesse identiche funzioni e lingue disponibili. Collegati sul sito e digita o incolla nel lato sinistro il testo e clicca “Traduci” dopo aver impostato le lingue.

Babylon è noto per la sua precisioni e supporta circa trenta lingue. Collegati sul suo sito e segui la stessa procedura dei traduttori precedenti.

Wordreference è estremamente affidabile ma, a differenza di Google e Bing, non consente di tradurre intere frasi ma solo singole parole. Nei suoi risultati fornisce sempre descrizioni dettagliate ed esempi di utilizzo delle parole in frasi. E’, inoltre, presente un forum in cui utenti esperti in lingue offrono consigli e suggerimenti per traduzioni di termini poco diffusi. Clicca su questo link.

Contattaci subito per un preventivo

5 + 4 =

WhatsApp per PC: online e download

WhatsApp per PC: online e download

WhatsApp: la piattaforma messaggistica non è disponibile solo per smartphone, ma anche per pc, Windows e Mac, e con un’interfaccia online.

Il rilascio da parte degli sviluppatori di WhatsApp della versione per computer ha soddisfatto le richieste degli utenti che da tempo aspettavano questo passo, ma presenta comunque alcuni limiti. Primo fra tutti il fatto che per funzionare richiede che lo smartphone sia sempre acceso e continuamente collegato a rete Internet.

Comunque, ad eccezione di alcuni difetti, la versione per pc ha riscosso successo. Vediamo quindi come poterlo utilizzare. Due sono le possibilità: WhatsApp Web e scaricare l’applicazione.

La prima è un’interfaccia online che funziona con tutti i principali browser: Chrome, Firefox, Opera, Safari, ma manca il supporto per Internet Explorer. Per accedere a questa piattaforma basta connettersi a questo sito: https://web.whatsapp.com/ e collefare il pc con il nostro numero di cellulare. Per fare apriamo l’applicazione sul telefono, clicchiamo sull’icona a tre punti in alto a destra e selezioniamo “WhatsApp Web”. Si aprirà la fotocamera per la scannerizzazione. Inquadriamo il codice sullo schermo del pc ed il gioco è fatto: sulla sinistra appariranno tutte le nostre conversazioni.

Se invece vogliamo installare Whats sul pc? Per prima cosa è necessario collegarsi al sito internet ufficiale. Cliccando sul link accediamo direttamente alla pagina download dove basterà cliccare su “scarica Windows” o “scarica Mac”. Il client ufficiale è però compatibile solo con Windows 8 e superiori e con MacOS 0.9 e successivi.

A download completato, se possiedi un pc Windows, basterà avviare “WhatsAppSetup.exe” e il client verrà installato sul computer in pochi secondi. Se, invece, utilizzi un Mac, dovrai trascinare l’icona di WhatsApp nella cartella Applicazioni e cliccare su “Apri” aprendo il software manualmente.

A questo punto dobbiamo collegare l’applicazione sul pc con quella sul nostro smatphone. La procedura è esattamente la stessa della scannerizzazione del codice QR per WhatsApp Web.

 

Contattaci subito per un preventivo

1 + 14 =

Spotify: download e funzionalità

Spotify: download e funzionalità

Diventata ormai famosissima la piattaforma di streaming musicale, Spotify. In versione gratuita ed a pagamento, offre un catalogo di brani pressoché infinito.

Spotify è disponibile sulle maggiori piattaforme: Windows, Mac OS X e Linux. Ma non solo. Vi si può accedere direttamente via Web da qualsiasi browser ed esiste un’app da scaricare su dispositivi Android, Iphone, Windows e, addirittura, sulla PlayStation.

La versione base è gratuita, ma comporta alcune interruzioni pubblicitarie durante l’ascolto dei brani. Inoltre, sugli smartphone è possibile ascoltare le canzoni solo in riproduzione casuale. La versione premium, ovviamente, comporta alcuni vantaggi, come ad esempio la rimozione delle pubblicità o la possibilità di scaricare la musica ed ascoltarla in modalità offline. Il costo della versione premium è di 9,99€ al mese.

Come scaricare Spotify sul proprio computer? In primo luogo dobbiamo collegarci al sito ufficiale e cliccare sul pulsante “scarica” in alto a destra. Dopo l’autenticazione, tramite il proprio account Facebook o con email, il download partirà automaticamente. Una volta che il pacchetto Spotify è stato scaricato, basterà aprire il file SpotifySetupe.exe per avviare l’installazione sul proprio pc.

Se utilizzi un Mac la procedura è praticamente la stessa. Una volta scaricato il file “Install Spotify”, occorre solo aprirlo per avviare l’installazione e l’applicazione sarà pronta all’utilizzo.

Una volta terminata l’installazione ed aperta l’applicazione, basterà eseguire il log-in con Facebook o con account Spotify (tramite email). Dopodiché inizia la navigazione. Puoi scegliere tra le tante playlist già create, cercare i brani che più ti piacciono o visualizzare le classifiche delle hit del momento. Ma non solo, se collegato a Facebook, potrai vedere quali sono le canzoni più ascoltate dai tuoi amici.

Per avere Spotify sul proprio smartphone la procedura è ancora più semplice. Basterà accedere all’Apple Store o a Google Play, ricercare l’applicazione e avviare l’installazione.

Contattaci subito per un preventivo

5 + 11 =

Call Now Button
Open chat